Cronaca Strana,  Persone Ribelli

Babbo Natale Rapinatore


Era Babbo Natale travestito da rapinatore? O un criminale che assomiglia a Babbo Natale?

Il sospettato David Oliver

A Colorado Springs, negli Stati Uniti, un uomo sopra i 60 anni, con la barba bianca, fisionomia da Babbo Natale, dopo la rapina, “ha iniziato a tirare fuori i soldi dalla borsa e a dire Merry Christmas”. Fermato un sospettato.

Lunedì ha rapinato la Academy Bank, minacciando i dipendenti della filiale dicendo di avere un’arma in tasca. Durante la fuga ha lasciato una somma non specificata di denaro lungo il cammino. “Ha iniziato a tirare fuori i soldi dalla borsa e a dire ‘Buon Natale'”, ha raccontato un testimone, all’emittente locale KKTV 11 News.

Più tardi, in uno Starbucks vicino alla banca, la polizia ha fermato il presunto rapinatore, che non era armato. Era come se aspettasse gli agenti, i quali hanno fatto sapere che alcuni passanti che hanno ricevuto il “regalo” del ladro, hanno poi cercato di restituire i soldi alla banca, ma che mancano ancora migliaia di dollari.

Le nostre domande

Troppo facile archiviare il fatto come la bravata di un attempato signore, molto figo anche se criminale. Forse cercava solo notorietà, e questo articolo testimonia che il suo intento è riuscito.

Ma siamo sicuri? La domanda che attanaglia la Redazione è: “E se così non fosse”? E se invece si trattava del vero Babbo Natale, magari caduto in depressione dopo che la sua Babba lo ha mollato, scappando con una delle renne dicendo che andava a comprare gli stick di caramello.

Forse è una crisi interiore, perchè vede che il suo personaggio è accostato molto ai regali e meno ai doni. Forse è incazzato con Amazon, o forse aveva un accordo con Amazon ma non gli hanno fatto un buon servizio, e magari la multinazionale Americana lo ha minacciato di cercare un altro Santa Claus, poichè tanto il mercato conta più dei produttori, e le renne costano più dei Corrieri, e dunque The Original Santa nemmeno potrebbe reagire.

Una nostra fonte, esperta di vicende fantastiche e della cronaca del Polo Nord, ci suggerisce che potrebbe essersi trattato di una rappresaglia professionale, contro il radicalizzarsi dello scontro con il Sindacato dei Folletti (GU – Goblin Union ndr), che chiedevano di spostare la consegna dei doni alla notte del 23, poichè sostengono “essere Natale anche per loro” e dunque vogliono l’esenzione (sembrava essere stato raggiunto un giusto accordo con il riconoscimento della festività).

La nostra teoria, conoscendolo personalmente, Babbo Natale dico, è che sia venuto fuori il suo passato da Mago di Strada, quando girava con i suoi amici teppistelli a fumare la polvere da sparo dei botti, e a picchiare bulli. Forse ha ripreso anche a bere, e la sua natura randagia è riemersa. Forse non c’è stato bisogno di alcool, ma guardando ciò che è diventato il Natale, ha deciso di fare un gesto di ribellione, come accade proprio nei film americani.

FONTE: SKYtg24 – KKTV 11 News

Please follow and like us:
error

Che mi dici

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.