fbpx

Cronaca Bella

  • "Violenza e Rispetto",  Coppie Ribelli,  Cronaca Bella,  Giovani,  Ingiustizia,  Storie Ribelli

    Lucia e Antonio

    E’ una coppia di ribelli particolare, quella di una vedova e dell’assassino di suo marito. Una storia di perdono e redenzione, che ci ricorda che il male si combatte con il bene, non con la vendetta e la rabbia, con il risentimento per quanto male ci possa fare la vita. E’ la storia di un pentimento, da parte di chi ha rovinato la vita altrui ma trova il coraggio di cambiare e fare in modo che il male commesso diventi un esempio del cambiamento. Ma non è una storia solo di sentimenti, ma di impegno pratico, di azioni concrete che ad oggi hanno lasciato un piccolo patrimonio. – La Redazione…

  • Cronaca Bella,  Indigeni,  Storie Ribelli

    Intanto, nella Foresta…

    Rispetto per la piccola impresa di questi lottatori. Andiamo al di là delle nostre polemiche provinciali, vaccino si/no, tamponi quando, gren pass o rave party, mascherine rosa per la polizia, mascherine a pannolino per gli insegnanti…. ecc…. ecc… La Redazione In Amazzonia questo ragazzo porta il padre in spalla per 6 ore, per il vaccino contro il Covid. Tawy ha 24 anni, appartiene alla tribù indigena Zo’é, che vive nella giungla dello Stato del Pará, nord del Brasile lungo il confine con il Suriname, una zona altamente protetta per il suo valore ecologico. Lo sappiamo per il “m’berpót”, un bastoncino di legno inserito nel labbro inferiore, che segna, tra i…

  • Cronaca Bella

    ScuolaBus a Pedali

    “A scuola ci andavo a piedi, sia alle elementari quando dovevo attraversare il quartiere, sia alle medie quando facevo 2 o 4 km. Certo, io abito in una cittadina; a Roma, Milano, Napoli sarebbe più complicato. Quando esce questo discorso tra adulti, si va subito a rievocare un passato mitico (il nostro o quello dei genitori) in cui di pericoli per i bambini ce n’eran di meno”. La situazione Ma, a parte se ciò sia vero, è davvero tutto qui? La motivazione per cui 7 bambini su 10 in Italia vengono accompagnati in automobile, è la sicurezza? Innanzitutto dobbiamo dire che si tratta di un primato del nostro Paese, ma…

  • Cronaca Bella

    La casa dei senzatetto

    Temporaneo ma vitale Alcuni ragazzi napoletani hanno ideato un prodotto che può salvare la vita ai senzatetto. Design, tecnologia e solidarietà si sono uniti per portare conforto agli ultimi della società. Una lezione di vita per noi invece, che come dice la scritta riportata sullo “Scorz” non risolve il problema ma crea un rifugio, cioè salvezza. E aiuta la persona che ne usufruisce ad avere una maggiore intimità, e dunque a sentirsi un po’ più umano. Si aprea fisarmonica, come gli origami giapponesi, ed è stata studiata insieme all’azienda Formaperta di Nicola Savarese (Nocera Superiore) che produce manufatti in cartone ondulato di qualità, ed è realizzata con materiale reciclato. Può…