"Violenza e Rispetto"

Genova, alloggi pubblici per “padri separati”

Condividilo

In diversi quartieri della città, a canone agevolato a partire da 150 €


Foto: genovapost

Saranno destinati alloggi, con particolare attenzione per i padri separati o divorziati, ovvero considerandoli prioritari in graduatoria. L’azienda territoriale per l’edilizia pubblica “Arte”, lo ha annunciato in risposta ad alcuni esponenti dell’Associazione dei Padri Separati Liguria ONLUS.

Grazie a fondi regionali e nazionali, oltre che fondi dell’azienda pubblica, le case sono state costruite o ristrutturate, e arredate. Il Bando di assegnazione dalla prossima settimana in rete sul sito di Arte Genova.

Padri Separati Liguria, aveva qualche settimana fa pubblicato un appello, poiché a Savona due case destinate allo scopo non potevano più essere mantenute nell’assenza di fondi pubblici, motivo per il quale si erano rivolti alla rete per chiedere un contributo.

Ci sono stati altri casi, come a Parma nel 2018, con la donazione all’associazione San Cristoforo di un appartamento da parte di un generoso cittadino, con la ristrutturazione sostenuta dalla Fondazione Pizzarotti. In cambio l’associazione chiede di condividere un “percorso di pace” impegnandosi nel dialogo con la madre dei propri bambini.

Anche a Foggia nel 2017 è stata realizzata dalla diocesi di Foggia-Bovino, proprietaria della struttura, coi i fondi Cei dell’otto per mille e a sponsor privati. La struttura ospiterà padri bambini con storie difficili. I papà potranno beneficiare gratuitamente di una soluzione di accoglienza e anche del sostegno di una coppia tutor per migliorare il proprio rapporto con il coniuge e con i figli.


FONTE: Ansa – ligurianotizie – parma-repubblica

Condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.