• Storie Ribelli

    Emilia, piccolo genio non vedente. E i suoi compagni.

    La sua storia, e quella de “gli altri” che ne fanno parte. «Mi ha sempre affascinata il mondo greco. L’ho scoperto grazie a un medico che mi leggeva le poesie in greco e poi le traduceva. All’inizio avevo delle perplessità se iscrivermi a questo liceo o no, c’era qualche problema con il vocabolario di greco cartaceo. Poi abbiamo trovato il modo di superarlo»; usa il software Biblos per leggere il greco e Lambda  per la matematica. Ma questa è la storia anche degli “altri”, gli amici che l’aiutano, o che semplicemente sono “normali” con lei. Lupetta Liceo Russell della Capitale, 10 in greco, media del 9, rappresentante di classe, convinta…

  • Cronaca Bella

    ScuolaBus a Pedali

    “A scuola ci andavo a piedi, sia alle elementari quando dovevo attraversare il quartiere, sia alle medie quando facevo 2 o 4 km. Certo, io abito in una cittadina; a Roma, Milano, Napoli sarebbe più complicato. Quando esce questo discorso tra adulti, si va subito a rievocare un passato mitico (il nostro o quello dei genitori) in cui di pericoli per i bambini ce n’eran di meno”. La situazione Ma, a parte se ciò sia vero, è davvero tutto qui? La motivazione per cui 7 bambini su 10 in Italia vengono accompagnati in automobile, è la sicurezza? Innanzitutto dobbiamo dire che si tratta di un primato del nostro Paese, ma…

  • Uncategorized

    Corona contro Fogli

    Chi è un vero uomo «Non c’è una sola possibilità che cuore mio mi abbia mancato di rispetto. Se scopro il bastardo che ha diffuso queste calunnie lo sfido a duello». Sono parole romantiche e dolci, (non le tanto usate “lo denuncio”). Ma anche agguerrite, degne dell’artista di altri tempi qual’è, pronunziate dal cantante Riccardo Fogli; parole che hanno dato l’occasione a due feroci personaggi, Alessia Marcuzzi e Fabrizio Corona, di segnare probabilmente il punto più basso che abbia mai toccato la televisione italiana. E dire che la concorrenza per contendersi il fondo del barile, era altissima. L’antefatto Fabrizio Corona, qualche settimana fa, pubblica la notizia che la moglie di…

  • Storie Ribelli

    Barbie Solidali

    Come una multinazionale diventa messaggera di inclusione. Giustamente critichiamo le multinazionali quando sembrano protagoniste di una standardizzazione dei gusti e delle tendenze commerciali, che inevitabilmente diventano orientamento del nostro senso di “normale”, e dunque del nostro senso di “accettazione” e di “diverso”. Per molto tempo Barbie è stata criticata perché prototipo della ragazza bianche bella e bionda. Ma le cose sono cambiate, pian piano, da molto tempo. Ecco la storia di questa trasformazione di un’icona di nicchia ad icona della diversità accettata. Anniversari significativi Barbie è sempre stata una ragazza con un lavoro, sempre più diversificata e più indulgente nei confronti dei corpi delle donne, con modelli più realistici e…

  • "Violenza e Rispetto"

    Genova, alloggi pubblici per “padri separati”

    In diversi quartieri della città, a canone agevolato a partire da 150 € Saranno destinati alloggi, con particolare attenzione per i padri separati o divorziati, ovvero considerandoli prioritari in graduatoria. L’azienda territoriale per l’edilizia pubblica “Arte”, lo ha annunciato in risposta ad alcuni esponenti dell’Associazione dei Padri Separati Liguria ONLUS. Grazie a fondi regionali e nazionali, oltre che fondi dell’azienda pubblica, le case sono state costruite o ristrutturate, e arredate. Il Bando di assegnazione dalla prossima settimana in rete sul sito di Arte Genova. Padri Separati Liguria, aveva qualche settimana fa pubblicato un appello, poiché a Savona due case destinate allo scopo non potevano più essere mantenute nell’assenza di fondi…