fbpx
  • Diritti Civili,  Ingiustizia,  Storie Ribelli

    Le paure dei Talebani

    Qualcuno ha il coraggio e la cecità di chiamare “cultura” o “tradizione” quella promulgata dai Talebani. Per me è solo barbarie e sottomissione, ignoranza eletta a valore. Dimostrazione ne è l’uccisione del cantante folk Fawad Andarabi, rivelata come un “brutale omicidio” da un tweet, rilanciato dal Guardian, dell’ex ministro degli Interni, Masoud Andarabi. “Fawad Andarabi cantava ‘la nostra bellissima valle, la terra dei nostri antenati’, non ci sottometteremo alla brutalità dei talebani”. È stato prelevato da casa e gli hanno sparato alla testa, ha raccontato il figlio Jawad all’agenzia Associated Press: “Non aveva fatto nulla, un cantante che non faceva altro che intrattenere le persone”. Racconta Jawas che un consiglio…

  • "Violenza e Rispetto",  Musica

    Il tizio della foto

    Il protagonista di questa storia è il bimbo di 4 mesi ritratto sulla copertina di Nevermind, album pubblicato nel 1991 dai Nirvana e divenuto una delle pietre miliari del Rock. Dopo 30 anni, Spencer Elden ha deciso di intentare una causa, e chiede un risarcimento di 150.000$, perché l’immagine sarebbe pedopornografica.All’origine della presa di coscienza c’è il fatto che la foto doveva uscire con le pubenda censurate. A molti è sembrato strano, poiché lui stesso ha raccontato quell’esperienza diverse volte, senza mai accennare a molestie o disagi. Si è tatuato addirittura la scritta “Nevermind” sul petto, e a dispetto del trauma che ritiene di aver subito, ha ripetuto la posa…

  • Persone Ribelli

    Gino Strada – Aspra Coerenza

    Un medico ribelle, controverso per le sue posizioni politiche, ma comunque ha criticato sia la destra che la sinistra. Ha lasciato un indiscusso patrimonio, a beneficio dei più deboli e di coloro che pagano il prezzo più alto nel dramma più grande dell’umanità, la guerra. Amava citare Albert Einstein: “La guerra non si può umanizzare, si può solo abolire”. Non eravamo d’accordo su tante cose, ma per me rimani un esempio come uomo e come medico, e anche come Italiano. A molti era antipatico e veniva insultato, propio a causa dei suoi interventi politici (spesso contro la destra, pur avendo dichiarato più volte di non essere “di sinistra”). Ma indubbia…

  • Arte,  Musica,  Storie Ribelli

    Il Maestro alla Metro

    Un uomo entra in una stazione della metro a Washington DC ed inizia a suonare il violino; è un freddo mattino di gennaio. Suona per quasi un’ora, sei pezzi di Bach. Quasi tutti lo ignorano. Il violinista era Joshua Bell, uno dei più grandi musicisti al mondo. Quel giorno suonò uno pezzi tra i più complessi mai scritti. Nella nostra quotidianità, alle prese con gli impegni quasi sempre di fretta, siamo in grado di apprezzare, anche solo per un attimo, la bellezza assoluta?

  • Sport

    Il Basket di Lobo

    Lobo era un giovane ragazzo, morto suicida per una storia di droga che doveva essere poco più di un gioco sbagliato. Nel 2019 postai il primo capitolo di una piccola amara storia, che si svolge nel luogo a lui dedicato. Uno dei due canestri del parchetto di Villette era stato piegato. Adesso a posto di entrambi i canestri c’è un buco. Caro idiota che hai spiccato i canestri, quel buco rappresenta il vuoto in cui si dimena il tuo cervello, ma anche il buco di c**o che ti farebbe una persona sensata che ti beccasse a fare il gesto infame. Ma dovrei parlare al plurale, perché i vigliacchi vanno sempre…

  • Arte

    Don Chisciotte in Psichiatria

    «.. Anche gli scrittori di questa epoca l'hanno capito. Sono diventati realistici, ragionevoli, si sono fatti furbi. Intrattengono i lettori, stringono alleanze utili, si posizionano nelle istituzioni culturali, nei media (...) pensano alle loro carriere, a come rimpinguare le carte di credito. Ce l'ho con chi, come il mio primario, incarna la ragion d'essere del reale attuale, con chi non crede più all'immaginazione, mentre io difendo a spada tratta il valore dell'illusione, delle chimere».

  • Animali,  Personaggi,  Scienza

    Il miracolo dell’insulina

    Una storia nata da una ricerca dimenticata, ripresa, sviluppata grazie all’aiuto del migliore amico dell’uomo da un gruppo di scienziati di varia provenienza. È la storia di un giorno miracoloso. La storia dell’insulina, definita la “scoperta del secolo”, è fatta di critiche, accuse, premi Nobel e ricerche. Questa storia culminò con uno dei momenti più INCREDIBILI della medicina, iniziata con la un Brevetto del medico romeno Paulescu. I risultati poi furono ripresi, con una sperimentazione sui cani, e culminò con uno studio condotto dai medici Banting, Macleod e dallo studente Best. Nel 1922, presso l’Università di Toronto, questi scienziati si recano in un ospedale con bambini in stato comatoso e…

  • Italia,  Storie Ribelli

    Porchetta vs Mc Donald’s

    Fase 2 e riprende la più grande sfida Usa-Rieti. Uno di fronte all’altro, McDonald’s e il chiosco “Porchetta di Rieti”. Senza timore, Davide torna a contrapporsi a Golia, lo guarda dritto in faccia e lo sfida. E oggi più che mai, il suo modello di business può essere vincente. Come sempre, tifiamo tutti per lui! #cosereatine …e non solo, di Rino Panetti Chi scrive non è critico, in senso assoluto, verso le multinazionali del cibo: ho sempre piacere a mangiarvi (a piccole dosi). In alcune circostanze, come viaggi lontani in posti improbabili, soprattutto dopo settimane di adattamenti, la loro presenza è stata quasi una salvezza: la certezza di trovare lo stesso…

  • Arte,  Italia

    Il NOSTRO sfregio a Canova

    Anche questa estate potremo dire di esserci accorti del nostro patrimonio artistico, con il non trascurabile “plus” che ci siamo potuti sentire superiori ad un austriaco. Ma cosa abbiamo imparato? Davvero è tutta qui la vicenda? Noi, lo sapete, siamo un pò pesanti e ci piace cercare i dettagli, soprattutto quando viene toccata l’arte e la civiltà. E’ stato preso dopo 4 giorni, l’inafferrabile gattone in calzoncini che ha danneggiato il capolavoro in gesso di Canova, la Paolina Bonaparte. Questo è il primo dato che ci ha sorpreso, come si possa uscire indisturbati da un posto come la Gipsoteca di Possagno (Provincia di Treviso) dopo un fatto del genere. Diranno…

  • Animali

    Il Levriero

    Ho trovato questo racconto, grazie all’amica FB Martina Confalone, e alla Pagina FB Galgos de La Mancha. Una tragedia che riguarda in particolar modo la Spagna. Un giorno finirà la barbarie sugli animali, che non riguarda solo i cani da corsa, purtroppo. Quello che possiamo fare noi umani è batterci per questi schiavi, per gli animali sfruttati, da bestie senza cuore che non hanno nemmeno la decenza di alleviare le sofferenze, ma sfogano il loro sadismo. Finirà questa barbarie, ma dobbiamo metterci un pò di impegno, di tempo. Condividete, fate un vostro post, parlatene, e se vedete situazioni gravi o sospette intervenite. Riguarda anche noi, ne va della nostra umanità.…

  • AA_dalla Redazione

    Leo Orisha

    “Sul corpo, appena qualche spanna, breve è il viaggio, tra la mente e il cuore. Il più breve dei viaggi immensi, quello che a compierlo, occorre il coraggio degli Dei”. Ieri ho partecipato ad uno Stage di Danza Afro Cubana … “Le Danze degli Orishas”, organizzato dall’Associazione Rea Luna di Rieti, che mi ha visto muovermi come un orso in un sacco di patate. Gli Orishas sono semidivinità appartenenti originariamente alla mitologia dei popoli Yoruba dell’Africa occidentale. Il culto si è diffuso anche nelle religioni afroamericane, nelle quali si sono uniti – per cultura e necessità – con i Santi Cristiani. Abbiamo imparato alcuni passi delle danze della Dea Yamaya…

  • "Violenza e Rispetto"

    Chiara ed Edoardo si sposano

    È venerdì 19 giugno, questa difficile estate si affaccia. Edoardo entra nella stanza d’ospedale in cui Chiara è ricoverata, mascherina e una scatolina blu in mano. Chiara ha lo sguardo segnato, il fisico debilitato dalla terapia, a malapena riesce a tenere gli occhi aperti. Due anni fa un tumore al seno ha ingaggiato con lei una lotta atroce. Edoardo si abbassa la mascherina, apre la scatola. Dentro c’è un anello.“Mi vuoi sposare? Però non ti sentire male”, sorride. Chiara piange.“Ma che dici? Ma sei scemo?” risponde, un raggio di luce la sorprendeSorridono e si abbracciano, poi lei abbassa gli occhi.Lui risponde: “Prima bisogna combattere, poi vieni a casa che dobbiamo…

  • Persone Ribelli

    La Lezione del Contadino

    C’era un contadino che coltivava mais di ottima qualità. Ogni anno vinceva il premio per il mais migliore. Un anno un giornalista lo ha intervistato e ha imparato qualcosa di interessante su come lo ha fatto crescere. Il giornalista ha scoperto che l’agricoltore ha condiviso il suo seme di mais con i suoi vicini. “Come puoi permetterti di condividere i tuoi migliori semi di mais con i tuoi vicini, quando ogni anno questi sono in competizione per il mais?”, ha chiesto il giornalista. “Perché signore”, disse l’agricoltore, “Non lo sapevi? Il vento raccoglie il polline dal grano maturo e lo fa roteare da un campo all’altro. Se i miei vicini…

  • Cronaca Strana,  Persone Ribelli

    Babbo Natale Rapinatore

    Era Babbo Natale travestito da rapinatore? O un criminale che assomiglia a Babbo Natale? A Colorado Springs, negli Stati Uniti, un uomo sopra i 60 anni, con la barba bianca, fisionomia da Babbo Natale, dopo la rapina, “ha iniziato a tirare fuori i soldi dalla borsa e a dire Merry Christmas”. Fermato un sospettato. Lunedì ha rapinato la Academy Bank, minacciando i dipendenti della filiale dicendo di avere un’arma in tasca. Durante la fuga ha lasciato una somma non specificata di denaro lungo il cammino. “Ha iniziato a tirare fuori i soldi dalla borsa e a dire ‘Buon Natale'”, ha raccontato un testimone, all’emittente locale KKTV 11 News. Più tardi, in…

  • Ingiustizia,  Ribelli Moderni

    Nagashibay Zhusupov

    Chernobyl, uno dei liquidatori eroi si uccide vedendo la serie tv. Nagashibay Zhusupov ha rivissuto i catastrofici momenti dellʼintervento dopo il disastro. In lui è cresciuta lʼamarezza per il mancato riconoscimento da parte dello Stato, che non gli ha mai concesso una casa popolare. Aveva lavorato per mettere in sicurezza il “Reattore 4” dopo l’esplosione del 26 aprile 1986. Tra i protagonisti della serie tv prodotta da Sky e HBO, trasmessa in tutto il mondo, si è suicidato a 61 anni proprio dopo aver rivissuto il suo dramma. Secondo gli amici “si è sentito ingannato” dal governo: “Credeva che la casa popolare fosse suo diritto, un riconoscimento doveroso per il suo sacrificio.…

  • Sport

    Conor McGregor e la sua ragazza

    Sono otto anni che stiamo insieme. Vivevamo in Irlanda, a trenta chilometri da Dublino, in affitto, con un sussidio di disoccupazione di 188 €. Non avevo lavoro perché il mio tempo lo passavo nelle sale di allenamento. Pensavo di diventare campione. Anche lei credeva in me. Nonostante la mancanza di soldi, si sacrificava, affinché io mangiassi bene e rispettassi l’alimentazione per allenarmi. Per questo mi incoraggiava fino in fondo. Quando tornavo a casa dopo i duri allenamenti, senza forze, lei mi diceva sempre: “Conor, so che ce la farai!”. Ora posso guadagnare milioni di dollari. Nelle mie battaglie ci sono 50-70 mila spettatori. Posso acquistare qualsiasi auto, indumento, qualsiasi alloggio.…

  • Personaggi

    La Statua di Bud Spencer a Livorno. E tanto altro.

    A Livorno inaugurata la prima commemorazione all’indimenticabile Bud Spencer. Nelle dimensioni imponenti dell’attore scomparso, la statua in vetroresina si presenta nelle vesti del “lupo di mare”, protagonista delle scene nel litorale toscano, in due dei suoi film più amati: “Lo chiamavano bulldozer” e “Bomber”. Tra gli ospiti, i figli e i grandi musicisti Oliver Onions. Erano gli anni 1978 e 1982, Carlo Pedersoli interpetava un onesto e pacifico forzuto che riscattava i deboli, grazie al carattere deciso e modesto, e alla forza fisica da atleta. Un attore Italiano molto amato, simile ai suoi personaggi. Dice il sito “Produzioni dal Basso”: “una persona buona, perbene, modesta al punto da non sentirsi…

  • Animali

    La fuga del polipo per la libertà

    Aprile 2016, Nuova Zelanda, National Acquarium di Napier. Pochi centimetri di un tubo di scarico sono bastati ad Inky per arrivare al mare, e tornare nel suo mondo. Una storia che traspone nella realtà la storia del pesciolino Nemo, e che anticipa misteriosamente di due mesi l’uscita nelle sale americane del film “Alla ricerca di Dory” (Finding Dory) che parla in forma romanzata di un’avventura simile a quella del polpo Neozelandese. Ha atteso la notte, scenario prediletto di ogni “grande fuga”, per sfruttare il coperchio rimasto socchiuso; non poteva bruciarsi l’occasione inaspettata durante il giorno, per cui l’acquario che lo ospitava doveva chiudere al pubblico e gli inservienti terminare il…

  • Storie Ribelli

    Emilia, piccolo genio non vedente. E i suoi compagni.

    La sua storia, e quella de “gli altri” che ne fanno parte. «Mi ha sempre affascinata il mondo greco. L’ho scoperto grazie a un medico che mi leggeva le poesie in greco e poi le traduceva. All’inizio avevo delle perplessità se iscrivermi a questo liceo o no, c’era qualche problema con il vocabolario di greco cartaceo. Poi abbiamo trovato il modo di superarlo»; usa il software Biblos per leggere il greco e Lambda  per la matematica. Ma questa è la storia anche degli “altri”, gli amici che l’aiutano, o che semplicemente sono “normali” con lei. Lupetta Liceo Russell della Capitale, 10 in greco, media del 9, rappresentante di classe, convinta…

  • Cronaca Bella

    ScuolaBus a Pedali

    “A scuola ci andavo a piedi, sia alle elementari quando dovevo attraversare il quartiere, sia alle medie quando facevo 2 o 4 km. Certo, io abito in una cittadina; a Roma, Milano, Napoli sarebbe più complicato. Quando esce questo discorso tra adulti, si va subito a rievocare un passato mitico (il nostro o quello dei genitori) in cui di pericoli per i bambini ce n’eran di meno”. La situazione Ma, a parte se ciò sia vero, è davvero tutto qui? La motivazione per cui 7 bambini su 10 in Italia vengono accompagnati in automobile, è la sicurezza? Innanzitutto dobbiamo dire che si tratta di un primato del nostro Paese, ma…

  • Uncategorized

    Corona contro Fogli

    Chi è un vero uomo «Non c’è una sola possibilità che cuore mio mi abbia mancato di rispetto. Se scopro il bastardo che ha diffuso queste calunnie lo sfido a duello». Sono parole romantiche e dolci, (non le tanto usate “lo denuncio”). Ma anche agguerrite, degne dell’artista di altri tempi qual’è, pronunziate dal cantante Riccardo Fogli; parole che hanno dato l’occasione a due feroci personaggi, Alessia Marcuzzi e Fabrizio Corona, di segnare probabilmente il punto più basso che abbia mai toccato la televisione italiana. E dire che la concorrenza per contendersi il fondo del barile, era altissima. L’antefatto Fabrizio Corona, qualche settimana fa, pubblica la notizia che la moglie di…

  • Storie Ribelli

    Barbie Solidali

    Come una multinazionale diventa messaggera di inclusione. Giustamente critichiamo le multinazionali quando sembrano protagoniste di una standardizzazione dei gusti e delle tendenze commerciali, che inevitabilmente diventano orientamento del nostro senso di “normale”, e dunque del nostro senso di “accettazione” e di “diverso”. Per molto tempo Barbie è stata criticata perché prototipo della ragazza bianche bella e bionda. Ma le cose sono cambiate, pian piano, da molto tempo. Ecco la storia di questa trasformazione di un’icona di nicchia ad icona della diversità accettata. Anniversari significativi Barbie è sempre stata una ragazza con un lavoro, sempre più diversificata e più indulgente nei confronti dei corpi delle donne, con modelli più realistici e…

  • "Violenza e Rispetto"

    Genova, alloggi pubblici per “padri separati”

    In diversi quartieri della città, a canone agevolato a partire da 150 € Saranno destinati alloggi, con particolare attenzione per i padri separati o divorziati, ovvero considerandoli prioritari in graduatoria. L’azienda territoriale per l’edilizia pubblica “Arte”, lo ha annunciato in risposta ad alcuni esponenti dell’Associazione dei Padri Separati Liguria ONLUS. Grazie a fondi regionali e nazionali, oltre che fondi dell’azienda pubblica, le case sono state costruite o ristrutturate, e arredate. Il Bando di assegnazione dalla prossima settimana in rete sul sito di Arte Genova. Padri Separati Liguria, aveva qualche settimana fa pubblicato un appello, poiché a Savona due case destinate allo scopo non potevano più essere mantenute nell’assenza di fondi…

  • Musica

    Kurt Cobain e William Burroughs – Il carteggio inedito e l’incontro

    Due movimenti artistici divisi da decenni si incontrano, espressione della trasgressione e di dolorosa sensibilità. I loro passi insieme. A vent’anni dalla morte di Kurt Cobain, il sito satisfaction.de, propone un inedito integrale in Italia, del leader dei Nirvana: la lettera inviata a William S. Burroughs. Finora è apparsa soltanto negli Stati Uniti, nel sito Realitystudio, un progetto critico di archivio e ricerca dedicato alle opere e alla memoria di Burroughs. Le due correnti artistiche La Beat Generation, uno degli esempi della cosiddetta “gioventù bruciata”, che sfociò nei movimenti di protesta del 1968, trovò la sua espressione in molti campi artistici a partire dal 1950. Ebbe come elementi centrali il rifiuto…

  • Ingiustizia

    Angelo Peveri e Gheorghe Botezatu

    Abbiamo deciso di mettere come oggetto dell’articolo la coppia, perché le vittime della vicenda sono due, e Gheorghe, di cui oggi non parla nessuno (tranne il TG5), se possibile ha subito un’ingiustizia più grande. Qualcuno ritiene che chi manifesta rabbia di fronte a queste sentenze, abbia in qualche modo in testa pregiudizi etnici o generalizzazioni verso gli stranieri. E invece è esattamente il contrario, i romeni vengono colpiti dallo Stato Italiano, quelli onesti e lavoratori (e coraggiosi), mentre i loro compatrioti criminali, si ha la sensazione, vengono in qualche modo “protetti”. La vicenda Angelo Peveri, imprenditore di Sarmato, è stato condannato in via definitiva a 4 anni e 6 mesi…

  • Uncategorized

    Gino Sorbillo il Pizzaiolo

    La Tradizione, anche quella del contrasto alla Camorra Tra i primi a cambiare il concetto di pizza nel mondo. Elevandolo da cibo nazional popolare e commerciale, ma anche – finalmente – Gourmet. Pacato, quasi timido, appassionato.La pizzeria più nota del centro storico, famosa nel mondo. “Pizzeria chiusa per bomba” aveva scritto il titolare sulla saracinesca e sui social, denunciando l’accaduto. Era stata già incendiata 5 anni fa. L’Intervista A Napoli una delle grandi passioni è il calcio, e si sa che a Napoli le passioni sono prese sul serio. Dunque la prima ipotesi per la bomba alla pizzeria, sembrava poter essere il calcio; ma lui è un napoletano atipico: «Una…

  • Storie Ribelli

    El Ateneo Grand Splendid

    La libreria più bella del mondo è un vecchio teatro Un teatro secolare di Buenos Aires è rinato convertito in libreria, in breve tempo diventa un fiore all’occhiello della capitale argentina, visitata da un milione di persone l’anno. Il “Grand Splendid” situato al numero 1860 di Santa Fe Avenue, fu fondato nel 1919 da Mordechai David Glücksman, pioniere dell’industria fonografica e cinematografica argentina. Ebbe giorni di gloria in una gran varietà di spettacoli, dalle opere teatrali al tango. Riconoscimento del National Geographic per il 2019. Divenne immediatamente un faro della cultura “porteña” di Buenos Aires: balletto, opera, film muti e i primi film sonori. La casa discografica nazionale Odeon (poi…

  • Cronaca Bella

    La casa dei senzatetto

    Temporaneo ma vitale Alcuni ragazzi napoletani hanno ideato un prodotto che può salvare la vita ai senzatetto. Design, tecnologia e solidarietà si sono uniti per portare conforto agli ultimi della società. Una lezione di vita per noi invece, che come dice la scritta riportata sullo “Scorz” non risolve il problema ma crea un rifugio, cioè salvezza. E aiuta la persona che ne usufruisce ad avere una maggiore intimità, e dunque a sentirsi un po’ più umano. Si aprea fisarmonica, come gli origami giapponesi, ed è stata studiata insieme all’azienda Formaperta di Nicola Savarese (Nocera Superiore) che produce manufatti in cartone ondulato di qualità, ed è realizzata con materiale reciclato. Può…

  • Cronaca Strana

    Ormai sei vecchia

    “Potrebbe mai amare una donna di 50 anni” ? “Le trovo troppo vecchie”, rispose il 50 enne. Yann Moix ha la sua dose di ragione, la giovinezza è senz’altro molto attraente, e può far recuperare il passo anche ad una persona meno avvenente o interessante. Ma lo scrittore e sceneggiatore francese è andato oltre il disincatantato e misurato discorso di mezz’età, magari provocatorio per ingelosire gli uomini e sfidare le donne. Yann, che di anni ne ha 50, ha risposto ad una domanda nientepopodimenoche sull’amore! Insomma, l’amore non può esserci se non fai sesso con un partner che ha la metà dei tuoi anni e l’aspetto di tua figlia o…

  • Uncategorized

    Ribelli 2018

    “Azioni dal profondo valore sociale, per il coraggio e l’altruismo, per la professionalità e l’umanità del loro impegno quotidiano, per atti di eroismo, per l’attività in favore dell’inclusione sociale o nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità”. Per questo il Capo dello Stato Sergio Mattarella, li ha insigniti dell’Onorificenza al Merito della Repubblica Italiana (Omri). Facciamo un rapido excursus di alcuni premiati, incrociando le notizie di diversi quotidiani. Ilaria Galbusera, per «l’impegno e la passione con cui fa dello sport uno strumento di conoscenza e inclusione delle diversità» da capitano della Nazionale femminile Volley sorde, medaglia d’argento ai Deaflynpics 2017, i Giochi dedicati…

  • Sport

    Nicola Dutto

    In sella o in carrozzina. «Non ho mai odiato la moto o rinnegato quello che ho fatto, si legge sul suo sito web. Mi reputo un ragazzo fortunato, perché ho potuto trasformare una passione in una professione, con tutti i rischi del mestiere. Quando sono in sella mi dimentico di non poter usare le gambe. La moto mi ha spezzato, ma mi ha salvato». Il Sogno E’ il primo atleta paraplegico a prendere parte alla Dakar (ex Parigi-Dakar), che si terrà nel 2019 in Perù dal 6 al 17 Gennaio, lungo 5.000 km impervi. Il 48 cuneese è sulla sedia a rotelle dal 2010, da un incidente occorsogli nella prima tappa…

  • Storie Ribelli

    Katia Villirillo

    La morte di un figlio non basta “E’ la mamma di Giuseppe Parretta, ucciso a Crotone, da uno spacciatore appena liberato dopo tre anni di galera. Il criminale si era convinto che l’Associazione in cui lavoravano Katia e Giuseppe (che si occupa tra l’altro di vittime di droga), spiasse i suoi loschi traffici. Avrebbe voluto fare da scudo a Giuseppe, ma tutto è successo rapidamente. Piangendo, è quanto continua a ripetere la donna. Una storia che ha dentro diversi elementi, oltre all’omicidio in se: la reazione di una parte dei social, l’atteggiamento delle Istituzioni, il comportamento il aula dell’assassino”. AI SOCIAL LA BANDIERA NERA Dopo l’immane dolore per la perdita…

  • Uncategorized

    Due anni di lotta al tumore

    Le ultime cure individuate. Facciamo un resoconto delle ultime più importanti scoperte nella cura di questo male tremendo e molto complesso. In tanti nel mondo, collaborando ma anche confrontandosi in una specie di competizione del bene, stanno portando avanti ricerche avanzate, diverse squadre di ricercatori. Istituzioni, Università, Associazioni, cittadini che aiutano, si coalizzano sempre di più , vediamo le terapie più innovative, che in taluni casi hanno dato risultati eccezionali. L’ultima battaglia vinta contro il tumore delle donne Completamente cancellato il cancro al seno, con metastasi, con un terapia immunoterapica. Cellule immunitarie “istruite” dall’uomo e una squadra di ricercatori ottengono ciò che sin’ora era stato impossibile. I Linfociti, o cellule immunitarie, sono…

  • Sport

    Kathrine Switzer

    Correre come gli uomini. Nel 1967, ad una donna, per il semplice fatto di essere donna, non era permesso competere in una corsa di fondo: era uno sport considerato inadatto al corpo femminile, persino dannoso per l’apparato riproduttivo. Kathrine è una ragazza appassionata di corsa, si allena (con i maschi) mentre frequenta il College di Syracuse, e ufficialmente segue lo sport solo come giornalista. Poi, un postino dell’Università entra nella sua vita. Si chiama Arnie Briggs, è uno svizzero di 50 anni e ha partecipato a 15 edizioni della Maratona di Boston. Si allenano insieme e mentre le da consigli sulla corsa, racconta le imprese dei grandi maratoneti. Una sera…

  • Cronaca Strana

    L’uomo che sniffò i calzini e quello che sniffò le ceneri.

    Diciamocelo, molti di noi lo fanno, parlo dei calzini. Forse un meccanismo di “controllo”: dall’odore di alcune parti del corpo, riusciamo a capire se qualcosa non torna diciamo, rispetto a ciò che di solito “sentiamo”. Scientificamente avrebbe senso, per quale motivo non dovremmo avere confidenza con la chimica di organismi che cresciamo sul nostro corpo? – Dal centro protezione parassiti del nostro corpo – Dalla Cina con fetore Ma ci sono casi in cui evidentemente questo atteggiamento estemporaneo, assume una diversa valenza e… intensità diciamo. E almeno in un caso a noi noto, che qui riportiamo, ha portato ad una infezione micotica ai polmoni, e nemmeno una cosa leggera! Un caso…

  • Ribelli Moderni

    Giuseppe Piraimo

    Il regista di se stesso. “Sì, ho avuto paura, ma la denuncia è l’unico atto da percorrere. E’ stato quasi un atto dovuto; non potevo non prendere posizione davanti alle minacce rivolte anche agli operai del mio cantiere”. Alla fine la molla è stata vedere i suoi operai impauriti, minacciati, un cantiere fermo per colpa della prepotenza. Era successo che un uomo si era presentato, in pieno centro difronte al vecchio Monte di Pietà; lui era assente e trova gli operai fermi che gli raccontano cosa è successo, e cosa di li a breve dovrà affrontare anche lui. Dev’essergli montata la rabbia in corpo, ma ha ragionato. Un lampo, il pensiero…

  • Difensori degli Animali

    Pavel Fomenko

    Il Protettore delle Tigri Siberiane Si batte contro la cattiva organizzazione dello Stato che distrugge l’ambiente, e contro il bracconaggio che alimenta i canali della medicina tradizionale Cinese, barbaramente rimasta a credenze obsolete di poteri curativi (e afrodisiaci) miracolosi delle parti del corpo della Tigre. Ma è anche l’antropizzazione a uccidere, quando il felino attacca gli animali domestici e viene abbattuta, o quando finisce coinvolto in incidenti stradali. Pavel vive quasi sempre da solo in una minuscola casa al confine tra Russia e Cina, lontano dalla moglia Yulia e i due figli, è un Ranger con formazione da scienziato ed esperto di diritto della natura selvatica, partecipa insieme al WWF al…

  • Animali

    Loukanikos

    Simbolo di una rivolta “Registrato all’anagrafe con il nome 1842, personaggio dell’anno per il settimanale Time. Un combattente meticcio fedele e appassionato, coinvolgente. Non parliamo di un rivoluzionario appartenente ad una ideologia,che tiene comizi e si siede per le trattative. Era un cane. E il suo nome originariamente era Nikiroros (Vittorioso), poi divenne Kanellos (in memoria di un suo predecessore delle proteste fino al 2008), e alla fine Loukanikos, che non voleva dire fulmine o tempesta, ma salsiccia. Quando gran parte della popolazione Greca si mosse tra il 2009 e il 2012 per protestare contro le politiche di austerity volute dall’Europa, in seguito al fallimento dello Stato mediterraneo, Loukanikos senza…

  • AA_dalla Redazione

    Spiriti Ribelli

    Blog Pagina FB “Ribelli” Buonasera Ribelli, La Redazione della Pagina FaceBook “Ribelli”, ha deciso di fondare un proprio Blog. A muoverci è la passione per la scrittura e il racconto, e la volontà di fornire contenuti autentici, controllati, accurati. Il primo traguardo dei 10.000 mi piace, è stato l’indizio che il nostro stile può essere originale. In cosa potrebbe consistere questa originalità? Proviamo a dirvi quale vorrebbe essere il metodo e il messaggio. https://www.facebook.com/Ribelli10/ Metodo La “qualità” non è troppo popolare, il pubblico apprezza le cose fatte bene, ma c’è un livello oltre il quale qualità e popolarità non vanno più allo stesso passo, e il livello secondo la nostra esperienza…